Il progetto “TRAIN”, presentato nell’ambito del bando Interreg Ita-Slo n° 01/2016 – 1b, è stato ammesso e finanziato con un contributo di oltre un milione di €, tratto dalla dotazione FESR disponibile.

160 sono state le proposte progettuali complessivamente presentate, mentre quelle ammesse al finanziamento sono 27. “TRAIN”, per l’obiettivo tematico 1b, si è classificato all’ottavo posto.

Il progetto, perseguendo l’obiettivo di integrare le attuali competenze bioMed da parte italiana e bioICT da parte slovena, si occuperà di rendere disponibili dei kit per migliorare la diagnosi e la terapia di diverse patologie come l’infarto del miocardio, ferite difficili e malattie neuro-infiammatorie.

Sugli obiettivi approvati lavoreranno 6 partner integrandosi per le diverse competenze specifiche. Il ruolo di lead sarà interpretato dal Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e BiotecnologieICGEB. Il ruolo di BioValley Investments è di sviluppare collegamenti sinergici tra imprese e centri di ricerca e sviluppo, facilitando lo sviluppo finanziario, manageriale e organizzativo. La PMI Experteam srl di Venezia, specializzata in indagini genetiche per l’identificazione di virus patogeni, svilupperà un test di validazione cellulare.  L’ambiente di sostegno, con servizi ed infrastrutture, sarà fornito dal  Parco tecnologico di Lubiana. L’Istituto Jožef Stefan con il Dipartimento di tecnologie dell’informazione,  si occuperà della gestione ed analisi dei dati complessi, mentre la scuola post-universitaria, quale ente di formazione superiore, collaborerà per la consulenza nei settori dell’information tecnology, delle nanotecnologie e dei sensori.

> Scarica le graduatorie del bando 01/2016